Katherine G. Johnson è tra le figure più ispiratrici della NASA. Durante la sua carriera, ha calcolato le traiettorie, le finestre di lancio e i percorsi di ritorno di emergenza per molti voli del progetto Mercury e per il volo sulla luna dell’Apollo 11. Quando la NASA ha iniziato ad avvalersi dei computer per i calcoli, l’astronauta John Glenn si rifiutò di volare a meno che Johnson non verificasse che tutti i numeri erano corretti.

Approfondisci Katherine G. Johnson

29 maggio 1769: giorno in cui Joseph Banks scrisse la prima descrizione occidentale del surf durante il primo grande viaggio del capitano Cook nel Pacifico meridionale.


Un viaggiatore di nome Tupaia (sommo sacerdote aristocratico dell’isola di Ra’iātea) guidò il capitano James Cook attraverso i mari del sud e disegnò una mappa piena di isole che ha lasciato perplessi gli studiosi per più di 250 anni. Ora, dopo un’analisi pubblicata nel 2019, degli studiosi di studi letterari e culturali, hanno capito che forse Tupaia aveva inventato una convenzione di mappatura unica e ingegnosa. In altre parole, per Cook, una carta geografica era una vista a volo d’uccello su un piano bidimensionale. Tupaia invece ha preso una visuale da canoa, una prospettiva che cambia a seconda da dove si parte. E mentre gli europei di solito fissavano il nord nella parte superiore della pagina, Tupaia potrebbe aver posizionato il nord al centro.


L’origine del cursore lampeggiante. 54 anni fa, un programmatore di computer ha corretto un enorme bug e ha creato una crisi esistenziale.

Gennaio 12, 2022 #permalink

Il computer più importante di cui non hai mai sentito parlare. SAGE era il nome del sistema generale che comprendeva non solo i centri che ospitavano i computer ma la stessa architettura di elaborazione, gli intercettori (aereo da caccia di elevatissima velocità ascensionale), i radar e i missili terra-aria. Il computer principale si chiamava AN/FSQ-7 in gergo militare, ed era (ed è tuttora) il più grande computer mai costruito.


I tre italiani che annoiandosi nel campo di prigionia inglese in Kenia decisero di fuggire, scalare il Monte Kenia in inverno e rientrare al campo inglese dopo due settimane…

Gennaio 6, 2022 #permalink

Dieci persone che hanno contribuito ad arricchire la scienza nel 2020: uno sviluppatore di vaccini, un viaggiatore artico e un primo ministro sono alcune delle persone dietro le grandi storie della ricerca scientifica del 2020.


1851: La poltrona Centripetal Spring, una delle prime sedie da ufficio regolabili, è diventata un successo all’Esposizione Universale. La sedia imbottita con un’elaborata gomma per nascondere le molle sotto il sedile era così comoda che era considerata immorale. In epoca vittoriana, sedersi su una sedia scomoda era segno di virtù, raffinatezza e forza di volontà.

Febbraio 8, 2021 #permalink

L’invenzione dei corn flakes faceva parte di una crociata contro la masturbazione.


Atlas Obscura ha chiesto ai suoi lettori di inviare le cose migliori che hanno trovato tra le pagine di vecchi libri. Alcune storie sono molto belle.


Christine Peterson racconta la storia di quando ha inventato il termine “open source” 20 anni fa.


1840: Charles Darwin hackerò la poltrona in stile Guglielmo IV. Il padre dell’evoluzione ha sfruttato la sua sedia da ufficio con le gambe del letto in ghisa su rotelle in modo da poter muoversi nel suo laboratorio con maggiore facilità. Gli storici affermano che la meraviglia improvvisata di Darwin è stata la prima sedia da ufficio su ruote.