Katherine G. Johnson è tra le figure più ispiratrici della NASA. Durante la sua carriera, ha calcolato le traiettorie, le finestre di lancio e i percorsi di ritorno di emergenza per molti voli del progetto Mercury e per il volo sulla luna dell’Apollo 11. Quando la NASA ha iniziato ad avvalersi dei computer per i calcoli, l’astronauta John Glenn si rifiutò di volare a meno che Johnson non verificasse che tutti i numeri erano corretti.

Approfondisci Katherine G. Johnson

La missione Cassini-Huygens, terminata il 15 settembre 2017, è stata un’impresa ciclopica, il coronamento di un progetto nato nel lontano 1982, ben 35 anni fa. Riuscire a creare uno strumento in grado di studiare da vicino Saturno e le sue innumerevoli lune, e di farlo per 13 anni di seguito, ha richiesto, infatti, uno sforzo tecnologico, scientifico ed economico di proporzioni immense.

Approfondisci Missione Cassini
Gennaio 3, 2022 #permalink

La Nasa ha deciso di utilizzare un approccio da Citizen science per insegnare ai futuri rover su Marte come identificare i tipi di terreno come sabbia, roccia e suolo. Il progetto AI4Mars è iniziato il 24 aprile 2020 e si chiuderà il 31 dicembre 2020. Nel frattempo hanno aderito circa 8000 volontari (scienziati dilettanti) classificando 9000 soggetti.