Piante d’appartamento

8,1 milioni: numero di post su Instagram con l’hashtag #houseplants (piante d’appartamento), al 18 gennaio 2022. Il 18 gennaio 2021 erano 4,5 milioni. $ 5 milioni: l’importo del finanziamento di un venture capital per una startup di piante per appartamento. 67,7%: percentuale di benzene rimossa da una margherita Gerber in di 24 ore, in un esperimento della NASA.

Bill Wolverton, lo scienziato della NASA che ha condotto questo studio, ha fornito alcune informazioni sul numero di piante per stanza di cui avresti bisogno per purificare l’aria interna. Sebbene sia difficile dire esattamente quante piante sono necessarie per purificare l’aria interna, Wolverton consiglia almeno due piante di buone dimensioni per ogni 100 piedi quadrati (circa 9.3 metri quadrati) di spazio interno. 

Un altro studio, finanziato da Hort Innovation, ha scoperto che anche una sola pianta d’appartamento in una stanza media (stanza di 4 metri per 5 metri, o circa 13 per 16 piedi) ha migliorato la qualità dell’aria del 25%.

Quando ti senti giù, è incredibile cosa può fare una passeggiata nel parco. Questo perché quando entriamo in contatto con la natura, miglioriamo il nostro benessere. Gli studi dimostrano che il tempo trascorso all’aperto negli spazi verdi può ridurre la nostra stanchezza mentale, aumentare il nostro rilassamento e persino migliorare la nostra cognizione

Tuttavia, secondo l’Agenzia per la protezione ambientale degli Stati Uniti, trascorriamo invece gran parte del nostro tempo in ambienti chiusi, circa il 90% .

Negli spazi di lavoro in cui sono state aggiunte piante da interno, le prestazioni lavorative sono aumentate, il benessere del personale è migliorato e le assenze per malattia sono state ridotte.

Puoi scegliere una pianta per il tuo appartamento in base al tuo segno zodiacale.

Lo YouTuber Nick Pileggi ha accumulato un seguito modesto ma fedele di 135.000 persone condividendo istruzioni sull’irrigazione, video di unboxing delle piante e tour della sua collezione personale di oltre 350 piante. In questo particolare video , parla delle tendenze delle piante d’appartamento.

Mentre il desiderio condiviso di portare il verde nelle nostre case nasceva inizialmente da una reazione all’ansia climatica e alla crescente urbanizzazione, il Covid-19 ha intensificato queste emozioni e le ha amplificate con il desiderio di avere qualcosa di cui prendersi cura e di riempire le lunghe ore a casa.

Gran parte di questa tendenza è stata alimentata dai social media. Secondo le analisi della società di gestione dei social media Sprout Social, le piante sono state menzionate su Instagram in media più di 3.000 volte al giorno a luglio.

L’hashtag #plantmom è stato utilizzato più di 3,1 milioni di volte, sia dai proprietari di piante che dagli influencer che offrono guide e tour nelle case. Su TikTok, #plantsoftiktok ha accumulato 3,4 miliardi di visualizzazioni.

Il settore è cresciuto del 50% (1,7 miliardi di dollari) tra il 2016 e il 2019, secondo il sondaggio annuale della National Gardening Association, ma la crescita è stata accelerata nel corso della pandemia.

Secondo il rapporto sullo stato dell’industria del 2020 della rivista Greenhouse Management, il 71% delle serre nordamericane ha registrato un aumento delle vendite di piante nel 2020 e il 67% è fiducioso che questa tendenza continuerà per tutto l’anno.

Dietro questa crescita del mercato c’è una manciata di fattorie industriali che fanno sempre più affidamento sull’automazione , distribuiscono grandi volumi d’acqua , utilizzano enormi aree di terreno e controllano la crescita attraverso condizioni di riscaldamento e illuminazione rigorose per coltivare raccolti sufficienti per soddisfare le esigenze dei consumatori.